Pubblicato da REDAZIONE in FIM MOTOCROSS WORLD CHAMPIONSHIP | Giovedì 17 Aprile 2014
SEVLIEVO MXGP. IL MONDIALE MX ARRIVA IN BULGARIA
Quinta tappa del Campionato Mondiale FIM di motocross, che ormai sta entrando nel vivo. Ad ospitare il circo iridato sarà il tracciato di Sevlievo in Bulgaria questa domenica pasquale del 20 di aprile 2014 a solo una settimana di distanza dalla tappa italiana di Arco di Trento che ha visto trionfare il Team Suzuki con Desalle.


Nel GP di Bulgaria di motocross, oltre alla discesa in pista delle classi più attese MXGP ed MX2, Youthstream e la federazione FIM hanno organizzato anche le gare dei diversi Campionati Europei di Motocross.

Gara d’esordio per il campionato EMX 300cc, che soppianta la MX3 e apre nuovi equilibri e possibilità nel motocross europeo. Prima tappa per la EMX 250 e seconda per i giovani della classe EMX 125 che abbiamo già visto in azione a Trento.

La pista da motocross di Sevlievo misura 1680 metri di lunghezza con un terreno duro e compatto. Si tratta di una pista molto apprezzata dal pubblico perché si ha un ottima visuale su quasi tutti i settori di gara dagli spalti.



MXGP
Il leader resta ancora Antonio Cairoli su KTM Red Bull, ma al momento la ruota sembra girare in favore dei suoi avversari. Clement Desalle su tutti, recente vincitore in Trentino e secondo nella classifica generale del World Motocross Championship. Cairoli si è dimostrato umano con il quinto posto nella gara trentina, anche se viziato da una caduta. Nessuno tra i frequentatori del paddock è disposto a sottovalutarlo, nonostante non abbia mai vinto nella 450 su questa pista.
Tra i contendenti più agguerriti ad una vittoria in Bulgaria troviamo Jeremy Van Horebeek, ansioso di condurre al vertice la sua Yamaha dopo i pregevoli piazzamenti ottenuti. Gautier Paulin è in forma, chissà se lo sarà anche la sua Monster Energy Kawasaki che gli ha giocato un brutto tiro con un guasto in gara due sul Circuito al Ciclamino mentre correva per la vittoria. Altri piloti di primo piano pronti a dare Battaglia sono Max Nagl e Kevin Strijbos.

MX2
Il pilota più atteso è Jeffrey Herlings (KTM Red Bull), candidato illustre alla vittoria del titolo. Con un po’ di superbia l’olandese KTM dichiara di non essere ancora al massimo della sua velocità e per questo di lasciare spazio ai suoi concorrenti. Poi però torna a puntare l’obiettivo e afferma di puntare alla vittoria in Bulgaria.
Nel frattempo la tabella rossa è sulla Kawasaki di Arnaud Tonus (Team CLS Monster Energy) che non intende farsela scappare. Altro contendente quotato è il pilota Suzuki Rockstar Energy Glenn Coldenhoff che ha già vinto diverse manche nella MX2 2014.

Appuntamento al cancelletto di Sevlievo per un’altra giornata di motocross.


Credits: MXGP
kombat
btnShop