Pubblicato da REDAZIONE in NEWS | Sabato 26 Aprile 2014
GLI INFORTUNI CHE CONDIZIONANO IL MONDIALE MXGP. NAGL, WATERS, LUPINO, COLDENHOFF
Settimana nera per alcuni dei piloti del Campionato Mondiale FIM di Motocross. Alcuni dei protagonisti del Mondiale MX sono rimasti coinvolti in incidenti e altri hanno subito infortuni a seguito di cadute in allenamento. Si tratta di nomi di primo piano della classe MXGP e della MX2: Max Nagl (Honda), Todd Waters (Husqvarna), Glen Coldenhoff (Suzuki), Alessandro Lupino (Kawasaki).

Nagl e Waters sono rimasti coinvolti nel medesimo incidente sulla pista di Ersel. Entrambi non hanno visto un pilota caduto al termine di un salto e nascosto da questo finendoci sopra con le loro moto. Per Todd Waters frattura di femore, clavicola e bacino: starà fermo per un po’, almeno tre mesi. Max Nagl se l’è cavata con la frattura dello scafoide, ma anche per lui non è possibile prevedere il rientro in gara.

Sulla pista di Olmen è toccato a Glen Coldenhoff della MX2 che per schivare un pilota in pista è finito contro un palo, manovra che gli è costata i legamenti della gamba e forse anche la frattura di caviglia e malleolo.

Altro infortunato illustre è Alessandro Lupino, già sapevamo del suo infortunio ai legamenti del ginocchio, ma di recente è arrivata la conferma della sua operazione. L’operazione terrà fuori dai giochi del Mondiale MX per tutta la stagione il promettente pilota italiano.

Facciamo a tutti i piloti i nostri migliori auguri di pronta guarigione e li vogliamo presto di nuovo a dare spettacolo nel fango.
kombat
btnShop